Tags, ab/arte, Galleria d’arte on line, Galleria ab/arte, Gallerie a Brescia, Vendita arte contemporanea on line, Artisti in esclusiva alla Galleria ab/arte di Brescia, vendita opere d’arte, pittura, scultura, grafica, arte digitale, digital art, incisioni, serigrafie, litografie, ceramica, acquaforte, acquerello, arte moderna e arte contemporanea da ab/arte in Brescia, Fotografia, ab arte, abarte, Editoria d’arte, monografie, Libri, Bookshop, Noi c’eravamo, Rassegna stampa, News, Andrea Barretta, scrittore e giornalista, poeta, poesie, saggi, saggistica.

Work in progress: tra arte moderna e contemporanea

News Online/7 aprile 2010

 

ab/arTe, Galleria darte moderna e contemporanea, ha innumerevoli motivi di presentazione. Tra questi il dare spazio, volto e corpo alla contemporaneità in continua evoluzione e fermento, con uno sguardo ai maestri dellarte moderna italiana e internazionale, del grande Novecento che costituisce il terreno su cui svolgere un itinerario che porti nel mondo delle esperienze espressive, generate dalle varie avanguardie e neoavanguardie, dalla pop art, dallastrazione materica e gestuale, dal concettuale e dallinformale, dal nuveau réalisme, dallarte povera alla digital art.

Lintento è quello di superare un panorama artistico dove ci sono più attori che spettatori. Larte contemporanea, infatti, è intervenuta con una rivoluzione che ha liberato nuove potenzialità

ma ha mancato di aprirsi al largo pubblico divenendo preda di unarte abusata. Un paradosso che ab/arTe intende superare con gli artisti in permanenza, gli artisti scelti in esclusiva e le più recenti acquisizioni, che formeranno un percorso espositivo nella creatività artisticamente espressa e in un alfabeto dellarte. Lo scopo è di creare occasioni dincontro tra collezionisti ed artisti, tra larte e nuovi spettatori, perché lesperienza conoscitiva oggi si esercita soprattutto in un percorso sinergico in rapporto con il mercato, la produttività e le dovute verifiche storiche e critiche.

ab/arTe vuole riflettere sul modo e sui modi di significare i metodi di lettura dellarte, rispetto a un approccio con il contemporaneo che frutta incomprensioni. Così pur distinguendo tra le varie tendenze che ormai toccano tutto il possibile e tutti i mezzi espressivi, ab/arTe intende abbandonare archetipi consunti in poetiche ormai da rivedere e andare oltre quel nulla che ha traslato il bello chissà dove.

ab/arTe presenta larte senza restrittive formule del tipo figurazione, astrazione, informale, ma con le ragioni di una realtà nel suo esistere, senza il voler essere avanguardia per forza o per timore di non esserne rappresentati, per una coerenza stilistica che spesso frena il rischiare una mutevolezza che metterebbe in gioco una credibilità raggiunta.

ab/arTe senza gridare a un ritorno al solo ordine pittorico si presenta in tutta la sua anomalia: un nuovo modello di istituzione culturale come articolazione di saperi che non è un museo e non è un centro darte inteso come associazione, cercando di alimentare lemozionarsi in un rapporto umano con artisti, critici e curatori, che sono il vero collante e il motore che permette di poter seguire ed apprezzare il mondo dellarte nel suo continuo movimento alimentato anche e soprattutto dalle vendite.

ab/arTe è tutto questo, ed è consapevole che laffermazione in un oceano di attoriincrocia il reale contatto con gli spettatori solo lasciando che la contemporaneità non sottenda il passato e la creatività non forzi i limiti del presente, visto che questultimo ventennio ha prodotto artisti travolti dallimpatto mediatico con il mercato, in una corsa in massa verso lannientamento.

 

                                                                                                                              Andrea Barretta

Brescia arte alla Galleria ab/arte di Vicolo San Nicola 6. lla Galleria ab/arte di Brescia l’arte moderna attraverso la proposta dei grandi del Novecento: Arman, Enrico Baj, Franco Bertulli, Vittorio Botticini, Remo Brindisi, Corrado Cagli, Domenico Cantatore, Giovanni Cappelli, Ugo carà, Giacinto Cargnoni, Michele Cascella, Bruno Cassinari, Giuseppe Chiari, Primo Conti, Antonio Corpora, Salvador Dalì, Dino Decca, Mino Doninelli, Oscar Di Prata, Piero Dorazio, Gianni Dova, Salvatore Emblema, Enotrio, Eliano Fantuzzi, Edgardo Fangaresi, Sergio Fergola, Franco Ferlenga, Salvatore Fiume, Franco Fratti, Ottorino Garosio, Gabriel Gatti, Piero Gentilini, Augusto Ghelfi, Pietro Ghizzardi, Tommaso Gismondi, Domenico Giustacchini, Emilio Greco, Giuseppe Guerreschi, Virgilio Guidi, Renato Guttuso, Ibrahim Kodra, Ermete Lancini, Mino Maccari, Umberto Mastroianni, Giuseppe Migneco, Luciano Minguzzi, Sante Monachesi, Luigi Montanarini, Ennio Morlotti, Tita Mozzoni, Tancredi Mucchetti, Bruno Munari, Lorenzo Palazzi, Luciano Paoletti, Novella Parigini, Pierca, Fausto Pirandello, Piero Robolini, Mimmo Rotella, Antonio Saliola, Giuseppe Santomaso, Aligi Sassu, Mario Schifano, Shun Li, Luigi Spacal, Giangiacomo Spadari, Alberto Sughi, Orfeo Tamburi, Luigi Tessoni, Ernesto Treccani, Valeriano Trubbiani, Giulio Turcato, Gianfilippo Usellini, Cassinari Vector, Vladimir Velickovic, Vanni Viviani, Tono Zancanaro">
ab/arTe,  Galleria d’arte moderna e contemporanea, ha innumerevoli motivi di presentazione. Tra questi il dare spazio, volto e corpo alla contemporaneità in continua evoluzione e fermento, con uno sguardo ai maestri dell’arte moderna italiana e internazionale, del grande Novecento che costituisce il terreno su cui svolgere un itinerario che porti nel mondo delle esperienze espressive, generate dalle “varie” avanguardie e neoavanguardie, dalla pop art, dall’astrazione materica e gestuale, dal concettuale e dall’informale, dal nuveau réalisme, dall’arte povera alla digital art.
L’intento è quello di superare un panorama artistico dove

Due opere decollage

di Mimmo Rotella esposte

nella mostra Work in progress.

 

 

 

La Galleria ab/arTe propone un percorso espositivo nella creatività artisticamente espressa e in un alfabeto dellarte. Lo scopo è di creare occasioni dincontro tra collezionisti ed artisti, tra larte e nuovi spettatori”.

| copyright 2010 ab/arte di andrea barretta |  italia | brescia vicolo san nicola, 6